[2012-08] Firenze - Bellaria

Questa sezione parlerà del mio fantastico viaggio in bici che ho fatto insieme a Andrea, Marco e Matteo. Sono state 7 tappe, da Firenze (arrivati in treno) a Bellaria, passando per Siena, Arezzo, Castiglione del Lago, Magione, Gubbio e Urbino.

Stampa

Padova - Bellaria: Gli inizi

Forti dell'esperienza dell'anno prima, abbiamo voluto ripeterla, cambiando l'ambientazione e le mete. Abbiamo deciso di andare alla scoperta del nostro Paese, cercando culture e dialettiche diverse, conoscendo persone, scoprendo la vastità dell'Italia. Volevamo viaggiare a Sud.

Dapprima la nostra idea era quella di andare fino giù in Puglia, visitando anche Roma e Napoli, e tagliare fuori solamente Sicilia e Sardegna (ma solamente perchè sono isole, non per altro). Poi, purtroppo, diversi motivi (tra cui gli impegni di ciascuno e il costo che avrebbe avuto il tutto) abbiamo limitato il viaggio al centro Italia (e neanche tutto) toccando come punto più a sud il Lago Trasimeno.

Stampa

3 Agosto 2012 - Padova - Greti in Chianti

Eccoci al giorno della partenza. Era da tre mesi che aspettavamo questo momento. Non c'era niente di più eccitante che poter partire tutti insieme con la sicurezza che non saremo tornati interi Linguaccia.

Il viaggio in Treno

Ci dirigiamo verso la stazione di Padova con due carrettini (uno trainato da Matteo e uno da Andrea). Stazione di Padova FSLa prossima destinazione fissata è Bologna. Partiamo dal binario numero 1 (per fortuna, così non dovevamo cambiare), e ci aspettava già lì tutta la famiglia di Marco: la Marina, Luigi e Riccardo. Qualche foto e si parte. Cominciamo a smontare il carretto del nonno di Matteo (da ora in poi chiamato Ghostrider). Esperienza traumatica, mi viene male pensare che dovremo farlo altre volte... Montiamo tutto in treno a fatica (ci è entrato per un pelo) e ci dirigiamo verso Bologna.

Stampa

4 Agosto 2012 - Greti in Chianti - Siena

Il mattino dopo ci riprendiamo dal primo giorno di fatiche, e ricominciamo il tragitto verso la nostra tappa successiva: Siena. La coppia incontrata ci aveva dato indicazione di seguire la Regionale 222, che fino a Panzano sarebbe stata in salita. Infatti, dopo aver passato Greve in Chianti ed esserci riforniti di acqua al parco giochi, siamo ripartiti lungo le strade toscane immerse nel verde degli alberi di un bosco, in leggera (ma faticosa) salita.